L’importanza dei piccoli oggetti che ci aiutano a pregare

Teniamo molto alla preghiera e siamo convinti che tutti dovremmo dedicare almeno un momento della nostra giornata a questo bellissimo e personale incontro con Dio. Per questo abbiamo pensato di realizzare una piccola serie di articoli su come possiamo pregare meglio, il che vuol dire più spesso e più intensamente possibile.

Papa Francesco ha detto “Prendetevi 15 minuti al giorno per pregare”, il che ci dà la misura di quanto poco, in termini di tempo, ci viene in fondo richiesto, ma è importante capire che poco tempo non significa poco impegno.

Sebbene infatti pregare non richieda altro che noi stessi, è anche vero che al giorno d’oggi ognuno di noi combatte una guerra quotidiana contro milioni di distrazioni (scadenze, appuntamenti, acquisti, etc) che rendono difficile concentrarci al 100% in qualsiasi cosa, persino sulla preghiera. E invece la bellezza di tante piccole grandi cose, come appunto la preghiera, sta proprio nell’assolutezza di un momento unico, un’opportunità incredibile per entrare in contatto con la parte più interiore ed autentica di noi stessi. Difficile farlo mentre si viene bombardati costantemente dal mondo esterno, ma per fortuna esistono tante piccole azioni e alcuni oggetti che ci aiutano ad estraniarci dal rumore di fondo della routine quotidiana, mettendoci in condizione di ascoltare la voce del nostro spirito e rivolgerla con umiltà al Signore.

Ecco in breve spiegata la grande utilità di alcuni semplici e piccoli oggetti, come ad esempio il famoso Rosario o la Coroncina della Divina Misericordia, che nelle nostre mani diventano strumenti di grande supporto alle nostre preghiere, aiutandoci a contare più facilmente le ripetizioni (ad esempio nel caso delle Novene), ma soprattutto permettendoci, semplicemente stringendoli tra le nostre mani, di focalizzare la nostra attenzione solo sui nostri intenti di preghiera, creando e ricreando una condizione spirituale libera dalle distrazioni esterne che rende la nostra preghiera un rito completo da vivere con assolutezza dall’inizio alla fine.

Rosario e coroncine varie hanno davvero un potere?

Ovviamente no, non si tratta di oggetti magici. Eppure riescono a rendere più potenti e precise le nostre preghiere, perciò la loro utilità è innegabile. Sono oggetti semplici, solitamente realizzati in legno o plastica, con massimo uno o due colori colori, il che mette ancora più in risalto i simboli cristiani rappresentati. Quando guardiamo la croce, la raffigurazione di Gesù Cristo, della Beata Vergine Maria o di qualche altro santo in particolare, la nostra mente riesce immediatamente a ricongiungersi coi santi destinatari delle nostre preghiere.

Preghiera per il Covid

La comparsa del Coronavirus e della relativa malattia Covid-19 sulla scena mondiale a partire dall’inizio del 2020 ha dato origine ad una terribile pandemia che sta tuttora provocando moltissimi morti e spazzando via molte certezze.

Nonostante sciacalli di ogni sorta siano corsi a gettarsi nella gravissima strumentalizzazione dei fatti, ignorando in mala fede i dati scientifici e calpestando il dolore e la sensibilità del prossimo, la verità è che di questa piaga, purtroppo, si sa ancora troppo poco.

Siamo convinti che per superare questo terribile momento serva l’aiuto e l’unione di tutti. Dobbiamo mettere tutto il nostro impegno a disposizione della salvaguardia nostra, dei nostri affetti e di tutti i nostri fratelli e sorelle che, in tutto il mondo, versano nelle stesse nostre difficili condizioni. Soprattutto, dobbiamo avere fede nei nostri fratelli medici e scienziati, ai quali il Signore ha donato la capacità di comprendere fenomeni complessi meglio di quanto riusciamo a fare noi, e dobbiamo avere fede nell’amore che Dio ci ha dato e ci ha insegnato ad avere per il nostro prossimo.

In una situazione del genere, in cui non esiste ancora una cura e l’unica certezza per salvaguardare la propria salute è osservare quanto prescritto dalla comunità scientifica (distanziamento sociale, mascherina, igienizzazione frequente di mani, etc), ci sono molte persone che soffrono e alle quali, ne siamo convinti, il conforto di una preghiera non può che fare bene, allo spirito e magari non solo a quello.

Detto questo, vi lasciamo a questa preghiera per il Coronavirus.

Preghiera ai tempi del Covid-19

Oh Signore Padre Santo,

agli ammalati, di covid o con covid, di ogni luogo del mondo ed età,
concedi la guarigione.

Ai defunti uccisi dal coronavirus,
dona l’eterno riposo nella tua pace.

Alle loro famiglie e ai loro affetti,
allevia le sofferenze e rammenta lieti ricordi.

Ai medici, agli infermieri e a tutti coloro che come Santa Caterina con gli appestati
si espongono in prima linea per portare soccorso agli ammalati,
ispira le menti e ristora i corpi logori per il sacrificio.

Ai bambini, che così piccoli hanno davanti una sfida così grande per il loro futuro, tra salute e scuola,
insegna il tuo spirito di speranza.

Ai commercianti, agli esercenti, ai lavoratori in cassa integrazione e ai disoccupati,
dona la forza di resistere e chiedere aiuto, affinché non cadano nella facile invidia o nella malignità verso i fratelli.

A tutti noi, tuoi figli devoti,
dona la forza di resistere sulla retta via senza sbandare, stringendoci forte gli uni agli altri,
per procedere assieme in avanti e in unione di intenti.

Fa risplendere la tua luce nei nostri giorni bui.

(Questa preghiera al tempo del Coronavirus è stata scritta da un lettore di https://www.preghiereperpregare.com).